COMNE DI TERNI E IL PREDISSESTO QUALI CONSEGUENZE SUL PERSONALE

 

 

 

 

 

  Al Sindaco di Terni Dottor Leopoldo DI GIROLAMO

      Ai Componenti la Giunta del Comune di Terni

              L O R O    S E D I

Le scriventi OO.SS. CGIL – CISL – UIL di Terni, presa visione della delibera di giunta del 21/12/2016 n. 348 avente per oggetto “Approvazione del Piano di riequilibrio finanziario pluriennale 2017-2021 ai sensi dell’art. 243 bis del TUEL – Proposta al Consiglio Comunale di Terni” che l’ha approvata con delibera n. 430 del 28/12/2016, producono le seguenti considerazioni: Continue reading

RELAZIONE PER ASSEMBLEA TERRITORIALE CISL TERNI 28 FEBBRAIO 2017

La complessità della crisi è nota a tutti, ma nessuno di noi è in grado di definire la sua durata, ma di certo nulla sarà come prima e le conseguenze sull’occupazione non possono essere oggi conteggiate in termini definitivi, ma solo stimati in maniera approssimativa.

L’eccezionalità della crisi impone a tutti noi una presa di coscienza sulla portata del fenomeno, delle sue conseguenze e degli strumenti per contrastarla.

Occorre prendere atto che da questa crisi non se ne esce da soli e con le proprie forze, ma insieme ognuno con i propri compiti, competenze e responsabilità. Governo, Istituzioni, imprenditori, forze sociali e credito devono lavorare in simbiosi per creare i presupposti, non solo sul come uscire dalla crisi, ma con il concreo obiettivo di ridisegnare il nuovo profilo industriale di questo paese Italia. Continue reading

Al Direttore Generale Ospedale Santa Maria Terni Dir. MAURIZIO DAL MASO

Tulips

Al  Direttore Generale Ospedale Santa Maria Terni

Dir. MAURIZIO DAL MASO

Sono ormai giorni che sono bloccato in ospedale S. Maria di Terni per assistere mia madre li ricoverata. E’ un mio irrinunciabile e inderogabile dovere. Se sei uomo attento e hai una mente aperta ti accorgi di quanto sia acuto il problema della sanità e di quanto c’è e ci sarebbe da fare. Geriatria e Lungo Degenza reparti di prima linea: faccio i complimenti al personale e ai medici che vi operano. Con quello che hanno fanno miracoli. Spesso non sono in grado di ridonare in pieno la salute ai pazienti, ma di sicuro donano serenità. Serenità ai pazienti che affrontano l’ultimo miglio della loro esistenza non è poca cosa e lenisce il dolore ai famigliari che li accudiscono sperando spesso in un difficile miracolo che ridoni la salute e la perfetta forma ai loro cari. Continue reading

TERNI E L’ITALIA DI MEZZO

tasso celestino 2

Sono convinto che il progetto di Macro Regione Centro Italia per il suo spessore e per il cambiamento insito che esso porterà, debba essere il frutto, soprattutto, di un percorso di confronto e dialogo che parta dal basso e che coinvolga cittadini, attività, associazioni e componenti socio economiche nonché culturali non solo della Regione Umbria, ma anche delle altre interessate.

Quello che chiaramente si nota è che con il PATTO DEL SAGRANTINO, siglato il 20 Novembre 2015 è stata fatta una scelta oligarchica fatta dai tre Presidenti di Regione nonostante le dichiarazioni che essa non sarebbe stata una “fusione a freddo”, siamo ancora in attesa della stesura di un documento politico comune da portare ai rispettivi consigli regionali.

Campa cavallo che l’erba cresce.

Nel frattempo in Umbria non si è stati con le mani in mano. Continue reading

LETTERA APERTA SU PATTO TERRIORIALE PER IL LAVORO, LO SVILUPPO E L’OCCUPAZIONE

 

tasso celestino 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al

  • Presidente Regione Umbria
  • Sindaco di Terni
  • Sindaco di Narni
  • Assessore Regione Umbria Sviluppo Economico
  • Assessore Comune di Terni Sviluppo Economico
  • Assessore Comune di Narni Sviluppo Economico
  • Presidente Associazione Industriali Terni
  • Presidente Confartigianato Terni
  • Presidente CNA Terni
  • Capi Gruppi Comune Terni

L O R O    S E D I

_____________________________________________

OGGETTO: LETTERA APERTA SU PATTO TERRIORIALE PER IL LAVORO, LO SVILUPPO E L’OCCUPAZIONE.

Ritengo che la priorità per Terni e per il territorio provinciale debba essere il lavoro.

La situazione economica produttiva-occupazionale del territorio della Provincia di Terni è preoccupante, mancando anche in Umbria e nella nostra Provincia una seria, coerente, efficiente ed efficace politica di sviluppo.

Troppi treni sono stati persi e troppi impegni sono stati disattesi a partire dalla non gestione del Patto di Territorio del 2005: energia, infrastrutture, viabilità, ricerca, innovazione, distretti tecnologici sono impegni rimasti tutti sulla carta e mai concretizzati. Impegni di carta e non di sostanza. Promesse fatte e non mantenute. Impegni presi e disattesi. Continue reading